Brodsky/Baryshnikov

dalle poesie di Iosif Brodskij


Teatro Politeama, Napoli, 28-29.06.2018
Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Firenze, 3-5.07.2018
Teatro La Fenice, Venezia, 12-14.07.2018

regia di Alvis Hermanis
con Mikhaïl Baryshnikov

traduzioni di Matteo Campagnoli


Entrambi esuli dai propri paesi d'origine, Baryshnikov e Brodskij si conobbero a New York nel 1974 e restarono amici per oltre vent’anni, fino alla morte del poeta avvenuta nel 1996. Baryshnikov recita in russo una selezione di poesie tratte dall'opera del suo amico. La sua delicata gestualità ci trasporta nel mondo interiore di Brodskij allestito con grande rispetto da Alvis Hermanis – acclamato regista lettone del New Riga Theatre – che non ha mai nascosto la grande influenza che il poeta russo ha esercitato sul suo percorso artistico. Baryshnikov non accenna a passi di danza ma non realizza nemmeno una semplice lettura, dà invece vita ai versi di Brodskij, invitando il pubblico a entrare nell’universo fisico evocato dalle poesie.