I punti d’incontro di Tranströmer

da «La Regione Ticino», 10 dicembre 2011
«O Iubelo del core», scriveva Jacopone da Todi sette secoli fa, e qualcosa di simile a quel giubilo l’ho provato molto più di recente – il 6 ottobre scorso, a essere precisi –, quando in diretta su internet ho visto un signore calvo, che sicuramente prima era biondo, entrare in una sala gremita e annunciare che il Premio Nobel per la letteratura di quest’anno era stato assegnato al suo compatriota Tomas Tranströmer. Poi sono arrivati i commenti ︎