Senza preavviso

Seamus Heaney (1939-2013)

ph. Anna Leader, St. Lucia 2012 
Scrivere su un poeta come Seamus Heaney, lo so, richiederebbe una formalità e un distacco che per quanto mi sforzi non posso avere adesso. La morte fa quello che deve e la vita reagisce come può, dando fondo a ciò che resta. I ricordi tornano a popolare una casa sul mare, tornano e si affastellano come frasi alle quali fatico a mettere un punto: Seamus che si alza per brindare agli ottant’anni di Derek, il calice saldo a mezz’aria nonostante la commozione, le parole scandite e calibrate dall’affetto; Seamus e sua moglie Marie che una sera sì e una no – concessione a un cuore provato – ci invitavano sulla veranda del cottage per offrici il loro whiskey, e sotto la luna rovesciata dei Tropici ti sembrava ︎