St. Lucia II – 8

da Dispacci dai Caraibi Quodlibet/Humboldt 2015

illustrazioni: Richard Bridgens, da West India Scenery with Illustrations of Negro Character, the Process of Making Sugar, etc. from Sketches Taken during a Voyage to and Residence of Seven Years in the Island of Trinidad, London 1836
Non so se li avete mai visti, in qualche disegno dell’epoca o in un film, quei collari di ferro con tre o quattro spuntoni che all’estremità s’incurvano in un doppio uncino? Magari sì, però non sempre ci si chiede perché una cosa è fatta in un certo modo. Eppure tutte le cose hanno la forma che hanno perché qualcuno ci ha pensato, qualcuno ha avuto l’idea. Dietro c’è sempre un motivo, pratico o estetico. Quegli spuntoni, per esempio, s’incurvano a quel modo per impigliarsi nei rami. Persino l’angolazione con cui uscivano dal collare era ben studiata, per impedire a chi li portava di appoggiare la testa a terra quando si sdraiava a dormire. Poi a complicare ulteriormente le cose c’era il peso. Una soluzione brillante, semplice e multifunzionale a un problema non da poco ︎