Trinidad I – 13

da Dispacci dai Caraibi
Quodlibet/Humboldt 2015
Della storia delle steelband non so molto. Quello che so, lo so dalla prosa di Lovelace e da un paio di libri che mi sono portato dietro ma che non ho ancora veramente letto. I racconti parlano dei panyard come di luoghi inaccessibili a orecchie estranee, di sentinelle piazzate in punti strategici per avvistare i membri delle altre band venuti a spiarli; il pezzo doveva rimanere segreto fino al carnevale. Chiaramente non è più così. Lo era ancora quando è venuto Leigh Fermor alla fine degli anni Quaranta. Le steelband esistevano da poco. Ma con Leigh Fermor viene subito da chiedersi come si potesse tenere segreta una musica che fa così tanto rumore. A casa di Derek c’è un libro molto bello, The Illustrated History of Pan, che ho sfogliato una mattina ︎